Quante volte abbiamo cercato in un locale una rete WiFi libera a cui poter connettere lo smartphone o il portatile? Tante. E quante volte abbiamo scoperto con disappunto che quella rete era poco performante? Troppe!

Questo scenario potrebbe succedere ovunque, anche nella tua azienda: garantire una connessione WiFi stabile, sicura e veloce è fondamentale sia per i dipendenti, che potranno lavorare meglio, sia per i clienti, che avranno un buon ricordo dell’esperienza nel tuo ufficio.

Perché dovrei cambiare il mio WiFi?

Spesso si pensa che una volta installata la rete non ci sia più nulla da fare perché “tanto funziona”. Non è proprio così, ci sono alcune pratiche che possono ottimizzare il WiFi aziendale.

Ad esempio, sai che anche il router richiede degli aggiornamenti? È molto importante verificare che sia protetto per evitare attacchi.

Un’altra cosa da verificare è che il segnale arrivi correttamente in tutte le aree dell’ufficio: se hai spazi molto grandi o su più piani potrebbe essere necessario spostare il WiFi in un punto diverso, installare dei ripetitori per aumentare la portata del segnale e bisogna fare attenzione che tutto sia configurato correttamente per evitare che i cyber criminali possano intrufolarsi nella tua rete.

Infine bisogna proteggere la connessione con credenziali sicure che andrebbero cambiate ogni tre mesi (se non ti ricordi come creare password sicure ripassa con il nostro articolo sul blog).

Perché dovrei dare accesso alla mia rete anche ai clienti?

Perché ormai poter avere accesso alla rete internet di un locale o di un ufficio è uno standard minimo. Recenti studi dimostrano che il 75% delle persone in Europa pensa che la connessione WiFi sia il secondo attributo più importante in un locale.

In più è un potentissimo strumento di marketing a costo (quasi) zero: tramite l’accesso al tuo hotspot puoi registrare i dati dei clienti e, chiedendo il consenso, puoi inviargli newsletter o fare cross selling, informarli di scadenze o promozioni oppure accrescere il numero dei follower sulle tue pagine social.

 

Ma non pensare che condividere la rete con i clienti sia una cosa semplice o immediata: non puoi dar loro un foglietto con scritto il nome della rete e la password che usate in azienda. Qualcuno potrebbe finire all’interno delle risorse aziendali e farti perdere parte dei tuoi dati!

Per questo bisogna affidarsi a dei professionisti che possano dividere correttamente in due la rete: una parte a uso esclusivo dei dipendenti e una dedicata ai clienti. In questo modo potrai far accedere gli ospiti a internet ma non alle risorse interne aziendali come NAS o server.

Inoltre questa rete “aggiuntiva” non può essere lasciata indifesa: come tutto ciò che fa parte della tua azienda va monitorato e protetto con credenziali sicure per evitare possibili minacce.