Crescono l’attesa e le indiscrezioni sul nuovo iPhone a basso costo. Nei piani del colosso di Cupertino il nuovo modello dovrebbe arrestare definitivamente il calo delle vendite registrato nell’ultimo periodo. Apple studia quindi le contromosse per riconquistare una parte delle quote di mercato che le sono state portate via da Huawei, Samsung e da altri competitor.

Nella primavera 2020 lancerà questo nuovo cellulare a basso costo, strizzando l’occhio ai clienti dei mercati emergenti, soprattutto cinesi. Potrebbe infatti contrastare i modelli di smartphone di fascia medio-alta di Samsung, Huawei e Oppo, così come sfidare Google, che durante il trimestre estivo ha raggiunto il quinto posto come produttore di smartphone negli Stati Uniti.
Il nuovo melafonino sarebbe l’evoluzione dell’iPhone SE, proposto sul mercato nel 2016 al prezzo base di 399 dollari. Da allora sono state vendute 40 milioni di unità nel mondo.

Tentativo di rilancio

La decisione di far rivivere il modello low cost arriva nel momento in cui l’azienda di Cupertino ha registrato il suo primo calo in assoluto nelle spedizioni di iPhone. In estate ha addirittura perso il secondo gradino del podio come produttore di smartphone a livello mondiale, sorpassata da Huawei. La colpa del crollo dei melafonini è in parte dovuto all’intensificarsi della guerra commerciale Washington-Pechino, che ha pesato sul sentimento dei consumatori in Cina, il terzo mercato più importante per la Mela.
Ma l’azienda californiana ha le sue responsabilità, in particolare sulla strategia dei prezzi. Quando è stato lanciato l’iPhone XS Max costava ben 1.099 dollari. A gennaio Tim Cook, amministratore delegato di Apple, ha riconosciuto che «il prezzo è un fattore di vendita», soprattutto nei mercati emergenti.
Per rilanciare gli acquisti, Apple ha ridotto il cartellino dei suoi iPhone di punta e ha proposto dei programmi di trade-in, che nella prima metà dell’anno hanno determinato quasi la metà del fatturato. Nonostante gli incentivi, il colosso ha comunque perso la seconda posizione tra i produttore di smartphone.
Dalle ultime stime, il nuovo e più economico melafonino dovrebbe aumentare le vendite di Apple dalla primavera, proprio nel momento in cui cominceranno a rallentare quelle del nuovo iPhone 11, presentato a settembre. Quest’ultimo ha ottenuto un notevole successo, al di sopra delle aspettative della Mela: a Cupertino avevano infatti ridotto la produzione del 10%, adottando un approccio conservativo dovuto alle incerte prospettive economiche globali; invece, in queste prime settimane dopo il lancio gli ordini sono stati superiori al 10% rispetto alle previsioni, costringendo Apple a intensificare la produzione.

Caratteristiche del nuovo SE2

La dimensione del nuovo modello SE sarà simile all’iPhone 8 da 4,7 pollici. Dovrebbe conservare il Touch ID e la fotocamera singola. Si parla di un processore A13 Bionic e di una Ram sui 3 giga. L’aspetto e il design dei materiali dovrebbero ricalcare quelli dell’iPhone 8, magari rivisitati in una chiave diversa, più simili al design squadrato di un iPhone SE o 4s. Il nuovo melafonino low cost avrà la maggior parte dei componenti dell’iPhone 11 e sarà caratterizzato da un display a cristalli liquidi a basso costo.
Guardando al 2020, Apple prevede di svelare almeno altri due iPhone di punta, dotati di display Oled. Questa tipologia di display è diventata popolare negli ultimi anni perché più flessibile e con un migliore contrasto cromatico. L’iPhone SE2 potrebbe invece essere l’unico nuovo portatile di Apple che utilizza ancora display Lcd.
Infine, gli analisti osservano come l’azienda californiana sia in ritardo rispetto ad alcuni concorrenti nel lancio di un telefonino 5G. «Apple sta affrontando un anno abbastanza duro in termini di concorrenza sugli smartphone – chiosa Eddie Han, analista senior del Market Intelligence & Consulting Institute – Mentre la maggior parte dei rivali ha già proposto degli smartphone 5G-compatibile, a Cupertino non sembra muoversi ancora niente».

Hai bisogno di assistenza sul tuo iPhone aziendale o su un qualsiasi dispositivo Apple?

Il nostro team è a disposizione per rispondere ai tuoi quesiti e per risolvere qualsiasi tipo di problema.

Scrivici all’indirizzo e-mail info@tptechnology.it