Forse, dipende.

Noi di TP Technology possiamo valutare la realtà della tua impresa e dirti se hai davvero bisogno di entrare nella Rete o di aprire una pagina su Facebook o Instagram. Da anni, infatti, il nostro gruppo sviluppa siti web, applicazioni, servizi e-commerce e piccoli gestionali. Questo ci ha permesso di maturare una certa esperienza nel settore.

Il sito internet rappresenta un biglietto da visita dell’azienda. Necessita di un investimento iniziale per la realizzazione, poi non prevede spese mensili ma soltanto un costo una tantum per mantenere il dominio o per eventuali aggiornamenti.
La tipologia base è il sito-vetrina, nel quale vengono forniti i recapiti dell’azienda e qualche cenno sulla storia e sulle attività. Il passo successivo è quello di un portale con all’interno fotografie, video, notizie sempre aggiornate e una sezione dedicata all’e-commerce, cioè alla vendita online dei propri prodotti.
Esiste un’ultima soluzione, quella più completa: creare un ecosistema informativo sul web. Di cosa si tratta? Della realizzazione di un sito web ricco di informazioni integrato ai social network. Le pagine di Facebook, Instagram e LinkedIn dovranno rimandare al sito e viceversa.
È quindi necessario valutare quanto investire sul web in base alla realtà aziendale, alle attività svolte e alla tipologia dei propri utenti. Bisogna infatti studiare attentamente se puntare su una soluzione integrata SiSo (Sito-Social), oppure se creare un sito-vetrina e presidiare maggiormente i social network. Anche sulla scelta di quale social utilizzare per la campagna comunicativa è importante dedicare tempo e attenzione. Dipende dagli obiettivi, dalla tipo di azienda, dal budget, dagli argomenti che si vogliono trattare e dal mondo a cui si desidera comunicare, se quello business o dei consumatori.
Condizione indispensabile prima di un investimento sui social network è la consapevolezza di dover poi pubblicare con cadenza prestabilita post informativi, notizie e curiosità. Pena la perdita dei propri follower. Rappresenta dunque un impegno e un investimento a lungo termine, che va seguito con costanza.

Come si valorizza un sito web?

Per permettere a un sito web di spiccare tra i primi risultati di una ricerca su Google, bisogna sfruttare alcuni strumenti che il motore di ricerca considera rilevanti per il posizionamento. Anzitutto, è necessario fare in modo che il sito venga indicizzato al meglio. Ciò avviene attraverso l’utilizzo di parole chiave all’interno dei contenuti che pubblichiamo.
Quali sono le parole che hanno valore per la nostra azienda e che potrebbero incentivare il flusso di visitatori sul nostro portale? Bisogna studiarlo attentamente e arrivare a comprenderlo, così da generare un incremento del traffico. Noi di TP Technology siamo in grado di aiutarti, offrendo un servizio in più: non vedrai soltanto un incremento degli accessi al tuo sito web, ma si tratterà di visitatori realmente interessati ad acquistare i tuoi prodotti e non solo gente di passaggio.

Un importante strumento per migliorare la reputazione e l’immagine di un’azienda sul web è la pubblicazione di case histories sul proprio sito web. Si tratta di articoli e interviste che raccontano come l’azienda abbia risolto uno o più problemi ai clienti, attraverso i propri prodotti o servizi. È dunque importante trovare dei testimonial che parlino della nostra attività, perché le loro parole acquisiranno una forza e un’influenza decisamente superiori rispetto a una presentazione di tipo tradizionale.
Un ultimo appunto, in risposta a certe critiche sulle case histories. È vero che su un sito web ci possiamo scrivere qualsiasi cosa perché è nostro, ma il fatto che un’altra azienda e un amministratore delegato rilascino un’intervista o descrivano la bontà del nostro lavoro, rappresentano una garanzia sulla veridicità del contenuto informativo pubblicato.

Hai bisogno di aiuto per il tuo sito web, per la gestione dei social o per la creazione di un ecosistema informativo? Contattaci per una consulenza!